Notizie

Interrogazione: Defibrillatori esterni a Balerna

inserito il 12.07.2018

Ai sensi dell’art. 31 della LOC ci permettiamo di inoltrare la seguente interrogazione: Defibrillatori esterni a Balerna

Gentile signora Municipale, stimati Municipali,
prima di entrare nel vivo di questa interrogazione desideriamo riportare alcuni dati statistici che riteniamo importante ricordare:

  • In Svizzera, in un anno, circa 30’000 persone subiscono un evento coronarico acuto;
  • L’infarto cardiaco è la prima causa di morte in Svizzera e nel mondo intero;
  • Quattro emergenze cardiache su cinque avvengono fuori dell’ospedale;
  • Le persone colpite da infarto cardiaco vengono ricoverate all’ospedale con un ritardo che in media è di quattro-sei ore dall’inizio dei sintomi;
  • Le probabilità di sopravvivenza sono tanto maggiori e i danni permanenti al cuore tanto minori quanto più rapidamente inizia la terapia medica d’emergenza. (fonte swissheart.ch)

Come si evince dalle considerazioni precedenti, la tempestività dell’intervento è fondamentale, unitamente all’istruzione BLS-DAE organizzata da associazioni come Ticino Cuore o da molti datori di lavoro. Il defibrillatore diventa in questi casi un supporto utile, di semplice utilizzo, che può quindi salvare una vita.

Anche molti Comuni in questi anni hanno acquistato dei defibrillatori messi a disposizione 24 ore su 24, poiché ubicati in punti strategici e accessibili sul proprio territorio.

Alcune strutture del paese sono già fornite di defibrillatore, ma non sempre l’apparecchio è raggiungibile in ogni momento (orari ufficio) oppure, se presente all’esterno, come nel caso del palazzo scolastico, riteniamo non sia segnalato in modo ottimale.

Visto che, statistiche alla mano, l’infarto non rispetta certo gli orari d’ufficio, riteniamo giusto che il nostro Comune riconsideri le postazioni esterne munite di defibrillatore.

Ci permettiamo quindi di interrogare il  Lodevole Municipio:

  1. Quanti e quali sono i defibrillatori sul territorio del Comune di Balerna? Dove sono ubicati?
  2. Quanti e quali di questi sono gestiti direttamente o indirettamente dall’autorità comunale?
  3. Il Municipio ritiene la dotazione attuale adeguata?
  4. L’ubicazione dei defibrillatori e la loro segnalazione è ideale? Sono possibili migliorie in questo senso?
  5. Il Municipio non ha mai considerato l’ipotesi di estendere la copertura ad altre zone del paese come ad esempio il quartiere di Sant’Antonio?
  6. I dipendenti del Comune, che troviamo spesso anche sul territorio del nostro paese, sono formati e istruiti sui temi Rianimazione/Defibrillatore?

Con il massimo ossequio

Gruppo Partito Popolare Democratico – Generazione Giovani di Balerna